Come Intagliare il Legno

L’antica arte dell’intaglio offre ancora oggi tante possibilità creative. Per lavorare non c’è bisogno di un modello e il materiale migliore è il legno di tiglio o di quercia. All’inizio è consigliabile esercitarsi sopra un legno meno costoso. Come attrezzi bastano due o tre tipi di coltelli da intaglio con relativi accessori e come piano di lavoro può servire benissimo il tavolo da cucina. Ecco come.

Occorrente
Legno di tiglio o di quercia
Tavoletta di legno piallato
Coltello con tagliente bilaterale
Coltello a lama curva con filo inferiore
Scalpello
Compasso
Matita
Squadra o Riga
Striscia di cuoio
Morsetto

Prima di lavorare un legno buono come il tiglio o la quercia, vi consiglio di esercitarvi su una tavoletta di legno piallato, così da evitare di rovinare il legno inutilmente.
Prima di cominciare l’intaglio arrotare bene ogni lama. Queste si passano di piatto con movimenti rotatori sopra una cote. Ripassate poi il filo su una striscia di cuoio.
Il motivo da intagliare si disegna prima sul legno, usando compasso e riga o squadra. Usate soltanto la matita, altre penne possono scalfire il legno o macchiarlo indelebilmente.

Chi si accinge ad intagliare per la prima volta farà meglio a fissare la tavoletta di legno con un morsetto al tavolo da lavoro. Gli esperti lavorano tenendo i pezzi in mano.
Si intagliano per prime le linee di contorno. Importante è tenere sempre il coltello con la stessa inclinatura, perchè tutti gli intagli risultino ugualmente sguinciati.
Si proseguono gli intagli cominciando dal bordo esterno, e curvando verso il centro della spirale. Il pollice, poggiato sul piano di lavoro, funziona da perno.

I tagli effettuati si fanno convergere verso il centro con intagli ad arco. Gli intagli si eseguono lentamente e con forza. Intagli non netti rovinano il motivo.
Con queste tacche si possono riempire superfici intere, in precedenza suddivise in quadrati. Il disegno da seguire deve essere netto e preciso, perchè l’intaglio sia impeccabile. Le superfici intagliate si levigano sempre nel senso della venatura del legno. E’ meglio evitare di verniciare gli intagli, perchè l’effetto di rilievo ne risulterebbe diminuito. Volendo colorare una superficie intagliata, occorre passare il pennello con leggerezza. Il colore, infatti, penetra in profondità nelle incisioni, che risulterebbero più scure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto